Scarica E Guarda

Scarica E Guarda

DEAGLIO FILM SCARICA

Posted on Author Arataxe Posted in Film


    Contents
  1. Menu di navigazione
  2. La banalità del bene
  3. Possiedi già una Carta?
  4. Enrico Deaglio

E infatti questa tesi è improponibile e viene subito abbandonata da Deaglio e delle prefetture e scaricare i documenti relativi ai risultati locali delle elezioni. Patria di Enrico Deaglio ecco la copertina e la descrizione del libro Ecco una piccola introduzione (se disponibile) del libro che vuoi scaricare, il link Con Beppe Cremagnani ha realizzato diversi film-inchiesta, tra cui: Quando. Enrico Deaglio (Torino, 11 aprile ) è un giornalista, scrittore e conduttore televisivo italiano A causa del contenuto del film, la procura di Roma, pochi giorni dopo, ha aperto . Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile . È come guardare un film sulla nostra vita, in cui gli avvenimenti sono raccontati mentre succedono. Si comincia con Aldo Moro nella prigione del popolo.

Nome: deaglio film
Formato:Fichier D’archive (Film)
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 38.62 MB

Novità e grandi classici. Idee, incontri, eventi. Dal libri e musica. Per tutti. Dall'incontro con l'autore alla musica live.

Scopri l'appuntamento più vicino a te!

Libri di Enrico Deaglio. Leggi di. Risultati per pagina: 25 50 75 La bomba. Cinquant'anni di Piazza Fontana. Feltrinelli Salvato in 87 liste dei desideri. La zia Irene e l'anarchico Tresca.

Sellerio Editore Palermo Salvato in 47 liste dei desideri. Patria Il Saggiatore Salvato in liste dei desideri. La banalità del bene. Storia di Giorgio Perlasca. Salvato in 96 liste dei desideri.

Menu di navigazione

Salvato in 54 liste dei desideri. Salvato in 17 liste dei desideri. Il vile agguato. Chi ha ucciso Paolo Borsellino. Una storia di orrore e menzogna. Salvato in 33 liste dei desideri. Storia vera e terribile tra Sicilia e America. Salvato in 81 liste dei desideri. Indagine sul ventennio. Salvato in 19 liste dei desideri. Il raccolto rosso Cronaca di una guerra di mafia e delle sue tristissime conseguenze. Salvato in 5 liste dei desideri.

Il primo anno senza di loro. Ritratti di illustri e non illustri che se ne sono andati. La felicità in America. Storie, ballate, leggende degli Stati Uniti a uso di giovani, vecchi, ostili ed entusiasti.

Salvato in 20 liste dei desideri. Cinque storie quasi vere. Governare con la paura. Il G8 del , i giorni nostri. Con DVD. Quindi, per dirla in breve, il baro sarebbe stato l'allora ministro degli interni Beppe Pisanu. L'ipotesi sembra essere più verosimile anche in considerazione degli strani comportamenti avuti da Pisanu in quella famosa notte: una prolungato e inspiegabile ritardo nella diffusione dei risultati, le interruzioni di comunicazioni con le circoscrizioni locali oltre ai 2 o 3 incontri sospetti che Pisanu ebbe con Silvio Berlusconi mentre doveva presiedere le operazioni di scrutinio.

E allora cosa sarebbe successo? Secondo i due autori, un software installato probabilmente nel server centrale del ministero avrebbe modificato i dati provenienti dalle diverse prefetture.

Più precisamente avrebbe spostato i voti "bianchi" in voti per "Forza Italia". E proprio grazie a queste tabelle riesce a fare un confronto con le passate elezioni e a verificare l'anomalo dato delle schede bianche. A questo punto si intuisce che le tabelle in possesso della giornalista siano quelle "falsificate", cioè NON quelle che riportano il numero esatto di schede bianche provenienti dalle prefetture , ma quelle in cui le schede bianche sono state modificate in voti per Forza Italia.

Già, ma se hai in mano queste tabelle e vuoi verificare se il dato in esse contenute è effettivamente quello trasmesso dalle prefetture, cosa fai? Se sostieni che durante il passaggio dalle prefetture al ministero, i dati siano stati modificati illecitamente, come fai a dimostrarlo? E mi chiedo: perchè non lo hanno fatto?

Non ci sono andati? No, non hanno fatto nemmeno una ricerca su Internet.

La banalità del bene

Ma come è possibile? Dicono che nel passaggio dalla prefettura al ministero i dati siano stati "truccati", riescono ad ottenere i dati del ministero truccati e a quel punto non ti preoccupi di andarli a confrontare con quelli delle prefetture locali? Sarebbe la pistola fumante E invece i due cercano di dimostrare il broglio proprio utilizzando come prova la bassa percentuale di schede bianche: in altre parole usano l'indizio come una prova.

Beh io c'ho messo dieci minuti per trovare i documenti sui vari siti delle prefetture. Ora si suppone che i documenti siano attendibili, a meno che non si voglia ipotizzare che un gruppo di hacker di Forza Italia sia penetrato nei diversi siti delle prefetture ed abbia cambiato anche i loro dati ufficiali. Facciamo qualche esempio:. Nel DVD timer: viene mostrata la seguente tabella:.

Statisticamente anomalo ma non impossibile. Bene, andiamo sul sito della prefettura di Benevento, Ufficio territoriale del governo. Le schede bianche dichiarate dalla prefettura di Benevento sono 4. Ma andiamo anche in un'altra provincia. Dopo 1 ora, 3 minuti e 57 secondi, il filmato mostra la seguente tabella:. Guardate il dato di Cosenza perché questo è un caso singolare e divertente: 9.

Possiedi già una Carta?

Attenzione alle schede bianche: la prefettura di Cosenza dice che sono 9. Qui effettivamente un errore di trasmissione c'è stato, ma in questo caso le schede bianche contate dal ministero sono addirittura aumentate!!! Ancora in calabria con la provincia di Reggio Calabria. Nella tabella di sopra risultano 5. Le schede bianche sono esattamente 5. Quindi anche in questo caso non c'è stata nessuna manipolazione durante la trasmissione dei dati dalla prefettura al ministero.

Passiamo alla Sicilia. Il DVD mostra la seguente tabella:. Nel riquadro arancione è indicato il numero di schede bianche: esattamente , come nella tabella "truccata" del ministero. Anche il trasferimento da Caltanissetta a Roma ha funzionato correttamente.

Abbandoniamo il sud, per verificare se al nord le cose stanno diversamente:. Il documento è firmato dall'unità di Staff Statistica, che non credo sia andata a prendersi i dati delle elezioni dal ministro degli interni, avendoli già a disposizione nel proprio comune.

Ad ogni modo a pagina 9 viene riportata la seguente tabella:. Le bianche sono 7.

Enrico Deaglio

Beh le ricerche che ho fatto non hanno mostrato nessuna incongruenza. Non ho visto i dati di tutte le prefetture perché dopo averne verificato una decina ho ritenuto di avere prove sufficienti per ritenere infondate le ipotesi di Deaglio e Cremagnani che vogliono che ci sia stata manipolazione dei dati nel passaggio dalle circoscrizioni locali al ministero.

Ma voi potete farlo semplicemente andando su google e digitando il nome della città seguito da "prefettura". Ma un altro dato balza agli occhi ed evidenzia quanto siano ignoranti in matematica coloro che hanno realizzato il documentario.

Ad un certo punto, confrontando le tabelle relative alle schede bianche del e del , cercano di dimostrare che, mentre nel le percentuali erano molto variabili da provincia a provincia, nel invece sono tutte molto simili tra di loro.

Ecco la fiera Liguria con il ponente che vota a destra tradizionalmente e il levante che vota a sinistra. Beh adesso tutti d'amore e d'accordo? Questo è davvero clamoroso: la Campania! Deve esserci stato il passaggio di un meteorite. Quello che invece bisogna fare è il rapporto tra la percentuale del e quella del per verificare se la diminuizione sia proporzionale in tutte le provincie e compatibile con il dato nazionale. E' praticamente la stessa percentuale!!!

Faccio un altro esempio, molto semplice, a beneficio di Deaglio e Cremagnani che sicuramente non hanno capito il concetto appena esposto: Supponiamo che nel e nel abbia votato 1 milione di persone, a Napoli e a Milano. Ipotizziamo che nel a Napoli votavano scheda bianca


simile