Scarica E Guarda

Scarica E Guarda

SCARICARE NATIONAL GEOGRAPHIC BARRIERA CORALLINA


    Contents
  1. Post più recenti
  2. BASSA CALIFORNIA DEL SUD-IN-CROCIERA - www.Travelto.world
  3. Ottieni sfondi Android Marshmallow per iPhone, iPad, Mac e PC
  4. Davidoff Cool Water e la nuova riserva marina del Gabon

Guarda La grande barriera corallina, su Nat Geo Wild. La nostra inchiesta sulla morte della grande barriera corallina Tutto è nato dalla pagina facebook del National Geographic che ha messo. La Grande barriera corallina (in inglese Great Barrier Reef) è la più grande estensione di . Grande barriera corallina, lo sbiancamento non si ferma, in National Geographic. Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile . - Esplora la bacheca "Microplastiche-National Geographic" di Anche gli squali del Mediterraneo vittime della plastica National Geographic .. Regal Tang Acquari Di Acqua Salata, Acquario Marino, Acquario Barriera Corallina.

Nome: national geographic barriera corallina
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Solo per uso personale
Dimensione del file: 70.83 Megabytes

Novità e grandi classici. Idee, incontri, eventi. Dal libri e musica. Per tutti. Dall'incontro con l'autore alla musica live.

Testa o Croce Modà. Rocketman Dexter Fletcher. Pets 2 - Vita da Chris Renaud. Fifa 20 Legacy E Electronic Arts. Star Wars Jedi Peluche Thorin El Dorado. Agenda giornalie Tazza Mug Warmer Penna roller Cla Infinite Emozion Offerte Musica Tutta la Leggera internazionale da 2. Offerte Cinema Tutti i Blu-Ray da 9. Gift Card.

Australia di Roff M. Recensioni 1. Subito Disponibile. Aggiungi alla Lista Desideri. Punto vendita. Descrizione Recensioni Dettagli.

Descrizione Gli esperti di National Geographic viaggiano in ogni angolo del mondo per cogliere tutti gli aspetti della cultura, della storia e delle tradizioni dei vari luoghi. Recensioni Totale delle Recensioni Leggi tutte. I ricercatori hanno anche monitorato il corteggiamento delle scimmie in base al colore del viso, scoprendo che i maschi con il volto rosso scuro ricevevano più offerte, e da più femmine, rispetto a quelli col viso di colore più tenue.

Anche nel dato che costituisce la misura più attendibile del successo riproduttivo - il numero di figli - le femmine dal volto più scuro hanno avuto la meglio.

Molte specie di uccelli sfoggiano colori che attraggono i partner; il macaco Rhesus è una delle poche specie di mammiferi a farlo. Vietnam Bastoni di incenso tinti a scopo decorativo vengono messi a seccare a Quang Phu Cau, vicino a Hanoi. I bastoncini aromatici, bruciati per celebrare eventi e connettersi col mondo spirituale, fanno parte della cultura vietnamita da millenni. Poi è venuto il proibizionismo.

Un terreno di cinque ettari seminato a canapa per uso industriale a Torremaggiore FG. Andrea Trisciuoglio è un ragazzo pugliese malato di sclerosi multipla. Fino a dieci anni fa si curava con i farmaci tradizionali, ma i beneici che ne ricavava erano pochi. Da quel momento Andrea è tornato a camminare. Oggi assume 10 grammi di cannabis al giorno tra biscotti, tisane, burro e altri derivati e con la sua associazione Lapiantiamo!

Le diicoltà che oggi deve afrontare chi vuole utilizzare la marijuana terapeutica sono innumerevoli, ed esprimono bene la complessità che accompagna il tema della cannabis in Italia. Discuterne signiica immergersi in un pentolone in cui si mescolano narcotraico, sistema carcerario, produzione industriale, usi terapeutici e consumo ricreativo.

È un settore in evoluzione, dai conini labili. I raccolti alimentavano soprattutto il settore tessile e per migliaia di 6. Pierluigi Tomassini, 65 anni, sul balcone della sua abitazione a Roma. Pierluigi ha avuto tre tumori e usa cannabis con prescrizione medica, ma il costo eccessivo non gli permette di acquistarla in farmacia.

Nel le autorità gli hanno sequestrato le piante che voleva utilizzare a scopo terapeutico. In Italia, il Dipartimento delle politiche antidroga stima che nel il quattro per cento della popolazione tra i 15 e i 64 anni abbia fatto uso di cannabis, valore che sale al 23 per cento per la fascia tra i 15 e i 19 anni.

A monopolizzare il business è la m a r i j ua na.

Post più recenti

Andrea Trisciuoglio, 38 anni, afetto da sclerosi multipla, si rilassa nel salotto di casa di sua madre a Foggia. Queste denunce portano a migliaia di processi che pesano signiicativamente sul sistema giudiziario italiano in termini di costi, tempo e risorse umane e spesso si tramutano in periodi di detenzione in carcere.

Se un detenuto su tre si trova in carcere per reati di droga, il per cento di questa categoria - circa 10 mila - ha subito una condanna per reati legati alla cannabis, con un costo di gestione per lo Stato di circa milioni di euro annui. I inanzieri del Gruppo Operativo Antidroga operano per intercettare le partite di droga già al largo delle coste. Quando non ci riescono, cercano di smantellare le cellule in attività sul territorio italiano attraverso intercettazioni, pedinamenti e operazioni sotto copertura.

Nonostante gli ampi sforzi e il personale esperto messo in campo, la dimensione del traico è tale che solo parte del carico viene bloccata.

Il resto inisce sul mercato e va a ingrossare il portafoglio delle maie.

Che per accrescere i ricavi tagliano la cannabis con lacca, lana di vetro, piombo e altre sostanze nocive per aumentarne peso e lucentezza. Una coltivazione indoor per uso terapeutico in provincia di Ragusa. Non potendo acquistare la cannabis di Stato in farmacia per i costi proibitivi, molti malati sono costretti a coltivarla illegalmente o a reperirla sul mercato nero. Sotto, la raccolta dei semi ricavati dalla pulitura della canapa del campo sperimentale di Saracinesco Roma.

Nel giugno , la svolta: la calendarizzazione per il 25 luglio della discussione parlamentare sulla proposta di legge, per la prima volta nella storia italiana. I circa 2. A marzo il processo si è rimesso in moto e ora si attende che venga nuovamente calendarizzata la discussione parlamentare per un processo che si preannuncia ancora lungo e travagliato.

Allo stato attuale la proposta prevede la possibilità di coltivazione in forma associata e personale, per un massimo di cinque piante a persona, un limite di detenzione personale di 5 grammi, o 15 in privato domicilio. Nel è stata resa nuovamente legale la coltivazione, mentre nel dicembre è stata deinitivamente esclusa dalla normativa antidroga purché le sementi abbiano un contenuto di Thc inferiore allo 0,2 per cento.

Rachele Invernizzi, presidente della South Hemp, trasporta piante di canapa prelevate dai campi della sua iliera per analizzarle. La sua azienda di Crispiano TA vanta il primo impianto di trasformazione della canapa del Sud Italia in cui si realizzano materiali utilizzati in agricoltura, edilizia, giardinaggio, zootecnia, tessile e altri settori.

Intanto Coldiretti stima in oltre 1. Un balzo in avanti rispetto al passato per una pianta che viene utilizzata in mille modi. Fino alla boniica dei terreni, grazie alle proprietà di itorisanamento della pianta:.

BASSA CALIFORNIA DEL SUD-IN-CROCIERA - www.Travelto.world

South Hemp, realtà pugliese operativa nel m a r i j ua na. Federico, 19 anni, e suo padre Antonello, 67, condividono uno spinello nel cortile del loro appartamento a Roma. Negli ultimi anni in Italia si sono moltiplicate le iere e i festival dedicati alla canapa. Centro e Sud Italia, è tra queste. Il canapulo è destinato alla bioedilizia e alla zootecnia. La marijuana terapeutica è legale in Italia dal , quando la legge Turco riconobbe la cura a base di medicinali contenenti tetraidrocannabinoli quali sostanze attive.

Negli anni sono state introdotte nuove leggi che hanno meglio deinito il quadro, ma a oggi le cure con la cannabis sono ancora soluzioni di nicchia. Per Trisciuoglio si tratta di un tabù iglio del proibizionismo. In Italia non si è ancora imposta una cultura della cannabis terapeutica, anche a causa del divieto per i pazienti di coltivarsi la pianta e del lungo iter burocratico da afrontare per ottenere la sostanza in modo legale.

Se poi la legislazione nazionale Queste complicazioni spiegano bene perché oggi solo poche migliaia di persone ricorrano, uficialmente e legalmente, alla cannabis terapeutica.

La storia di Pierluigi Tomassini, 65enne romano cui venne diagnosticato un carcinoma alla gola nel , a cui si aggiunse una serie di metastasi ai polmoni, ne è un esempio. Per questa terapia Alberico dipende dai genitori e dagli amici, che gli rollano le sigarette e lo aiutano a fumare. Anche Andrea Oleandri di Antigone è ottimista riguardo il futuro della cannabis in Italia.

Le fasi di un sequestro di chili di marijuana efettuato dal Gruppo Operativo Antidroga del Nucleo di polizia tributaria di Lecce il 9 ottobre Sotto, gli involucri sequestrati nella caserma di Lecce. Sotto, le procedure di rilevazione delle impronte digitali del 49enne L. Galatina LE. Queste iguane marine non sembrano turbate dalla presenza di un loro simile mummiicato probabilmente morto di fame - su Isla Fernandina.

Uno squalo martello smerlato oltrepassa un banco di Trachinotus stilbe, endemici delle isole tropicali del Paciico orientale. Dopo la caccia, una sula di Nazca ritorna al suo nido su Isla Wolf.

Gli scienziati stanno studiando gli uccelli delle isole per scoprire se i cambiamenti a lungo termine della loro dieta di pesce inluiscano negativamente sulla riproduzione e sulla crescita delle popolazioni.

Su una lastra di roccia al di sopra dei lutti, le sule piediazzurri danzano gofe, come ragazzi adolescenti. Sotto di loro, sugli scogli, scoppia una lite fra due leoni marini. Witman riemerge di colpo.

Mi tufo a mia volta per seguirlo. A cinque metri dalla supericie, Witman mi indica un corallo lobato, Porites lobata. Dovrebbe assomigliare a una pagoda verdastra, invece biancheggia sulla tappezzeria di rosa accesi e verdi elettrici del fondo marino. Tra poco sarà morto. Witman e la sua squadra sono a caccia di cambiamenti in luoghi come Isla Beagle.

E non hanno fatto alcuna fatica a trovarli. E non si poteva dar loro torto: in queste isole separate dal continente sudamericano da circa 1.

Pochi tra gli animali che avevano compiuto la traversata dalla terraferma erano sopravvissuti e quelli che ci erano. Forse in nessun altro luogo al mondo il ciclo della vita e della morte è scandito in maniera tanto intensa da eventi climatici come El Niño e La Niña, le cui variazioni nella temperatura, nelle precipitazioni e nelle correnti oceaniche causano luttuazioni nel tempo atmosferico e nella disponibilità di cibo no-.

Nel frattempo, Witman e la sua squadra prevedono un incremento dello sbiancamento dei coralli osservato nelle isole dopo il riscaldamento delle acque causato dagli El Niño. Un oceano tropicale senza barriere coralline è come una città senza grattacieli: privati delle loro abitazioni, i pesci e gli altri organismi che dipendono dai coralli avranno meno ripari e luoghi in cui cibarsi.

E quando un ecosistema ricco si impoverisce diventa più vulnerabile alle alterazioni improvvise, comprese quelle provocate dai cambiamenti climatici. Come se non bastasse, si prevede che aumenteranno anche i livelli del mare: di 55 ai 76 centimetri in più entro il , stando ad alcune proiezioni.

Uno di loro stringe una cartellina impermeabile e sbircia fra i crepacci con lo zelo di un addetto al censimento, contando ricci di mare dalle spine simili a matite. Robert Lamb, il dottorando di Witman, recupera le telecamere che erano state piazzate per documentare il comportamento dei residenti di passaggio, come la damigella Abudefduf troschelii o il labride Bodianus diplotaenia.

Witman si muove lungo il fondo ilmando metodicamente. La scena è allietata da leoni di mare giocosi che mordono i nastri per.

Le specie si adatterebbero, o finirebbero per scomparire? Le piogge fanno marcire le radici e abbattono gli alberi di Scalesia che ospitano alcuni fringuelli di Darwin.

Le alluvioni minacciano le tartarughe. Con lunghi periodi di siccità e poca acqua dolce, le specie endemiche si sono adattate a un clima arido. La diminuzione della risalita spinge i leoni marini più al largo in cerca di cibo. Spesso i cuccioli abbandonati muoiono. Fringuelli di Darwin disposti attorno a un assortimento di semi locali nella Stazione di ricerca Charles Darwin di Santa Cruz. Gli uccelli che qui prosperano hanno adattato la forma, la larghezza e le dimensioni del becco per sfruttare i vari tipi di semi disponibili.

Negli ultimi 18 anni Witman ha visitato gli stessi punti a intervalli di due anni per studiare il modo in cui interagiscono le comunità del fondo: spugne, coralli, cirripedi, pesci. Ma anziché dar rifugio agli uccelli i coralli ospitano chiocciole e granchi simbionti, oltre che pesci. La corrente equatoriale, fredda e profonda, che attraversa il Paciico per circa 13 mila chilometri, si scontra con le isole, risale e le avvolge nel suo vorticare, portando alla supericie sostanze nutritive che fertilizzano il itoplancton, che a sua volta nutre il.

Tutto ha origine da questo nastro trasportatore. In pratica, il nastro trasportatore quasi si interrompe, e la vita marina ne risente. Alcune creature smettono di riprodursi; altre arrivano a morire di fame. Certe popolazioni non si sono ancora riprese da un El Niño particolarmente estremo, quello del Witman paragona questo processo ciclico naturale a un ottovolante: privazione, ripresa, abbondanza, e poi tutto da capo.

Sulla remota Isla Wolf, i fringuelli fanno più fatica a procurarsi il cibo rispetto ad altri uccelli terricoli che vivono altrove. Per sopravvivere quando le già scarse razioni di semi e insetti si esauriscono del tutto, il fringuello vampiro becca alla base delle ali remiganti delle sule e ne beve il sangue. Nel il riscaldamento delle acque ha fatto ridurre la quantità di alghe di cui si cibano le iguane marine più grandi. Ma la domanda di Witman è questa: se in generale le acque delle isole si stanno riscaldando, e se gli El Niño intensi diventeranno più frequenti, i periodi avversi arriveranno a danneggiare le comunità del fondo marino al punto che non riusciranno a riprendersi durante i periodi favorevoli?

Witman mi mostra una fotograia del corallo sul fondo. Invece sembra uno strato di cemento mal colato. Le alghe coralline, una crosta vitale su cui si regge il resto della comunità, sono scomparse. Witman sospetta che il riscaldamento dei mari abbia accelerato il metabolismo dei ricci che brucano le alghe, spingendoli a divorare la crosta basale. Nel frattempo pesci molto abbondanti come Xenocys jessiae e Paranthias colonus, mangiatori di plancton che nutrono squali, leoni marini e al-.

Dal a oggi la popolazione di sule piediazzurri si è quasi dimezzata.

Le sule hanno iniziato a nutrirsi perlopiù di pesci volanti, che sono più diicili da catturare e meno nutrienti. E spesso le sule piediazzurri non allevano pulcini se non sono ben nutrite. La perdita di diversità di specie potrebbe innescare una spirale ecologica discendente? In questa scena che potrebbe risalire a Oltrepassiamo un macigno che emette un sibilo e ritrae la testa.

Poco dopo incontriamo un altro macigno, poi un altro ancora. Le tartarughe giganti sembrano essere dappertutto. Più giù, verso la zona arida pianeggiante, Cabrera abbandona il sentiero, solleva da terra una spessa grata metallica e inizia a scavare. A 25 centimetri di profondità le sue dita incontrano una pallina da biliardo bianca. La barriera di metallo per tenere lontani i predatori non è bastata a salvare queste uova.

In molti luoghi del pianeta, compresa la Grande barriera corallina australiana e le isole di Capo Verde, gli scienziati stanno osservando questo fenomeno nelle tartarughe marine. Agli occhi dei turisti è tutto a posto. Jäger, invece, nota le ferite; specialista di riabilitazione ecologica per la Fondazione Charles Darwin, si occupa di specie invasive. Alcune di queste, come il rovo Rubus niveus, sono diventate invasive.

Jäger indica degli alberi di Cinchona pubescens, una delle specie più invasive al mondo. Più avanti, Jäger nota macchie di rovi invasivi nella foresta. Le foreste di Scalesia ospitano comunità di orchidee, muschi e uccelli. Nei punti in cui hanno invaso la foresta superstite, i rovi sofocano il suolo e impediscono alle piante da seme di crescere e ai fringuelli di nidiicare.

Francesca Cunningham scavalca la murata tenendo tra le mani una gabbia coperta con un panno nero. Contiene alcuni individui di una delle specie di uccelli più rare al mondo. Cunningham li sta riportando a casa. Gli invasori li. Cunningham apre le gabbie e preleva delicatamente 15 pulcini, uno alla volta. Hanno tra le quattro e le otto settimane e sono color fuliggine. In pochi minuti tre pulcini si posano sul bordo del piattino; pigolano con il becco pieno di cibo.

Nelle prossime sei settimane Cunningham e altri resteranno qui per sopravvedere alla loro reintroduzione in natura e condurre altre ricerche. Se i ricercatori non avessero raccolto e allevato le prime uova e i primi pulcini della stagione, tutti gli uccelli sarebbero morti, spiega Cunningham.

Secondo uno studio, le larve di Philornis nei nidi aumentano negli anni di precipitazioni intense, il che potrebbe portare a ulteriori problemi in futuro. Oggi rimangono meno di 20 coppie riproduttrici di fringuelli delle mangrovie. Portando il suo prezioso carico, Cunningham cammina scalza sulla sabbia rovente e si addentra nella foresta di mangrovie. A un certo punto appare una piccola voliera di legno. I fringuelli delle mangrovie preferiscono nidiicare tra le mangrovie bianche e nere, che sono lievemente più riparate dal mare aperto.

Non sappiamo ino a che punto sarebbero in grado di adattarsi se quelle foreste dovessero scomparire. Cunningham si stende sul fondo della voliera e osserva gli uccellini. Ride quando li vede bisticciare fra loro, poi sorride. È come se le avessero tolto un peso dal cuore.

Per un attimo, è il suono della vittoria. Christopher Solomon è un giornalista scientiico che vive a Seattle e collabora con la rivista Outside. Thomas P. Peschak ha fotografato le Seychelles per il numero di marzo del di National Geographic. Il ricercatore Darshan Panesar osserva Amelia Tong durante un esame di spettroscopia funzionale nel vicino infrarosso, che Lee usa nelle sue ricerche.

Fingendosi un filantropo o un gesuita donava i suoi lavori ai musei, contento di essere trattato con rispetto.

Ottieni sfondi Android Marshmallow per iPhone, iPad, Mac e PC

Correndo nel deserto del Mojave era diventato un buon fondista. Anche gli studi andavano bene, superava la maggior parte degli esami con il massimo dei voti.

I modi riservati e il passato fuori dal comune gli conferivano un fascino ambiguo. Quando un compagno di camera gli chiese come mai il suo letto fosse sempre in ordine, Santana gli rispose che dormiva per terra.

Peccato che tutta la storia fosse falsa. Santana frequentava Princeton da circa un anno e mezzo quando una donna riconobbe in lui un tale Jay Huntsman che aveva conosciuto alla scuola superiore di Palo Alto, in California, sei anni prima.

Ma neppure quello era il suo vero nome. Negli anni successivi Hogue fu arrestato molte volte per furto. In molti casi si tratta di criminali che intessono trame di menzogne e inganni per ottenere proitti illeciti, come il inanziere Bernie Madof, che per anni ha turlupinato gli investitori sottraendo loro miliardi di dollari. A volte si tratta di politici che mentono per salire al potere o mantenere la poltrona. La gente mente per nascondere un comportamento scorretto, come nel caso del nuotatore statunitense Ryan Lochte, che durante le Olimpiadi di Rio del ha raccontato di essere stato vittima di una rapina a mano armata in una stazione di rifornimento, quando in realtà lui e i suoi compagni di squadra, ubriachi dopo una festa, erano stati fermati dai vigilantes per aver compiuto atti di vandalismo.

Anche nel mondo accademico, popolato in gran parte da persone dedite alla ricerca di nuove verità, non sono mancati i bugiardi, come il isico Jan Hendrik Schön, le cui sorprendenti scoperte nel campo dei semiconduttori molecolari. Questi bugiardi sono saliti alla ribalta perché le loro falsità erano madornali, spudorate e persino dannose.

Gli esseri umani raccontano panzane da sempre. Molti di noi sono esperti nel campo delle bugie. Mentiamo con disinvoltura, su questioni grandi e piccole, agli estranei, ai colleghi, agli amici, alle persone a cui vogliamo bene. La capacità di essere disonesti è importante quanto il bisogno di idarsi degli altri che, paradossalmente, ci rende spesso incapaci di scoprire le bugie. La falsità è innata in noi, al punto che sarebbe onesto ammettere che mentire è umano.

Si trattava perlopiù di bugie innocue, che servivano semplicemente a nascondere le proprie inadeguatezze o a proteggere i sentimenti degli altri. Alcune erano scuse: un tipo disse di non aver portato fuori la spazzatura perché non sapeva in quale cassonetto metterla. Altre - come spacciarsi per il iglio di un diplomatico - nascevano dal desiderio di presentare una diversa immagine di sé. Sapere che gli esseri umani sono universalmente portati alla disonestà non dovrebbe sorprenderci.

Come e quando impariamo a mentire? Quali sono le basi psicologiche e neurobiologiche della disonestà? E qual è il limite che la maggior parte di noi si impone di non superare? Gli studi dimostrano che siamo disposti a credere in alcune bugie anche quando queste sono contraddette da prove inequivocabili. Oggi più che mai la nostra capacità collettiva di distinguere il vero dal falso è messa in discussione. Erano bellissimi. Temendo di essere scoperto pensai a una bugia preventiva, e dissi alla maestra che avevo visto due ragazzi arrivare in moto, entrare in classe, rovistare negli zaini e andare via con gli adesivi.

Come era prevedibile, dopo qualche semplice domanda la frottola non resse e, con riluttanza, fui costretto a restituire il maltolto. Questo genere di bugie è abbastanza tipico dei bambini. Come imparare a camminare e parlare, mentire è una pietra miliare dello sviluppo di un individuo. Lee e i suoi collaboratori studiano le bugie infantili con un semplice esperimento. Chiedono ai bambini di indovinare quale sia il giocattolo nascosto alla loro vista ascoltando un indizio sonoro.

Mentire è parte integrante del processo di sviluppo, come camminare e parlare. Scappato di casa a 16 anni, Abagnale ha imparato a vivere di espedienti, diventando un falsario e un imbroglione. Abagnale si è finto di volta in volta pilota, pediatra e avvocato laureato a Harvard.

Che lezione ha tratto dagli anni vissuti da spia? Il 17 giugno , cinque uomini furono arrestati per aver fatto irruzione nella sede del Democratic National Committee nel Watergate complex di Washington.

Trump ha conquistato il collegio elettorale ma non il voto popolare. Molti dei suoi tweet si sono rivelati falsi. Non esiste prova di brogli elettorali. A quel punto lo sperimentatore esce dalla stanza dicendo al bambino di non guardare di nascosto il giocattolo. Come documentato dalle telecamere nascoste, la maggior parte dei bambini non resiste alla tentazione.

Tra i piccoli trasgressori di due anni, solo il 30 per cento mente; fra quelli di tre anni la percentuale sale al 50 per cento. Crescendo, i bambini diventano più abili nel mentire. A sette, otto anni mascherano la bugia dando deliberatamente una risposta sbagliata oppure cercando di farla apparire come una risposta ragionata.

Il comportamento dei bambini di cinque e sei anni si colloca a metà tra i due estremi. La teoria della mente è la capacità cognitiva di capire idee, intenzioni e conoscenze altrui. Anche tra i ragazzi di 16 anni i bugiardi provetti superavano nei risultati chi mentiva male. Al contrario, i bambini afetti da disturbi dello spettro autistico - che non sviluppano una solida teoria della mente - non sono bravi a dire bugie.

Qualche tempo fa ho chiamato un Uber per andare alla Duke University, dove avrei incontrato lo psicologo Dan Ariely, uno dei massimi esperti al mondo in fatto di bugie. Quando siamo inalmente arrivati a destinazione mi ha chiesto con un sorriso di recensirla con cinque stelle. Poi le ho dato tre stelle.

Davidoff Cool Water e la nuova riserva marina del Gabon

Mi sono detto che era meglio ingannare lei che migliaia di clienti Uber. Ariely ha cominciato ad appassionarsi al tema della disonestà una quindicina di anni fa. Sfogliando una rivista, si è imbattuto in un test sulla capacità intellettiva. La lista delle tombe della Valle dei Re KV si aggiorna inoltre con la Tutti i diritti riservati - P.

National Geographic Society.


simile